Come l’alimentazione può causarti mal di schiena?

Ciao e benvenuto in questo nuovo articolo in cui parliamo di alimentazione e mal di schiena, vediamo come quello che mangi possa essere causa, o con causa, di mal di schiena.

L’80% DEI MAL DI SCHIENA E’ CAUSATO DALL’ALIMENTAZIONE

Secondo un’indagine statistica è proprio così.

L’alimentazione è la causa principale (o una delle cause) della maggior parte dei mal di schiena.

Ti ricordo che la causa del mal di schiena difficilmente è una, solitamente sono più cause associate (di seguito puoi leggere il mio articolo “7 cause di dolore lombare e come risolverlo”).

Purtroppo è “inconsapevole” il mal di schiena dovuta all’alimentazione, per lo meno nella maggior parte dei casi.

TUTTI PARLANO DEL MAL DI SCHIENA MECCANICO

Proprio così.

Io stesso parlo molto di mal di schiena meccanico, ossia un mal di schiena dovuto:

  • Alla sedentarietà, quindi la mancanza di movimento;
  • La reiterazione di movimenti sbagliati, posture scorrette ed esercizi svolti male.

Spesso questi 2 fattori sono associati nella società di oggi.

Sto scrivendo questo articolo perché voglio tu sappia che il mal di schiena meccanico non è l’unico tipo di mal di schiena.

Esiste anche il mal di schiena dovuto a particolari patologie del tessuto osseo (come l’osteoporosi o tumori ossei – quest’ultimi assai rari) e quello legato all’alimentazione (la maggior parte dei casi).

IL NOSTRO MODO DI MANGIARE E’ CAMBIATO NEGLI ULTIMI 70 ANNI

Ti sembra un caso che in questi ultimi 70 anni il mal di schiena si è diffuso a macchia d’olio?

Certamente è dovuto anche al cambiamento delle nostre abitudini in termini di movimento.

Da società agricola che eravamo, dove si faticava nei campi e ci si spostava a piedi (o in bicicletta se l’avevi), a società ipocinetica (ossia che si muove poco) dove:

  • Si prende la macchina per fare anche solo 300m;
  • Si usano i mezzi pubblici per minimi spostamenti in città;
  • Si usa l’ascensore piuttosto di fare 10 scalini;
  • Si compra comodamente dal divano di casa con 3 click;
  • E molto altro…

Non fraintendermi…

Queste cose ci stanno, grazie a dio il mondo si è evoluto…tuttavia bisogna sapersi gestire o rischiamo di rimetterci la nostra amata salute.

4 MODI IN CUI QUELLO CHE MANGI PUO’ PROVACARE MAL DI SCHIENA

Ci sono vari modi in cui quello che mangi può contribuire a causarti mal di schiena.

Nella maggior parte dei casi non è un solo cibo a scatenare il mal di schiena ma l’associazione di diversi cibi.

Vediamo i 4 principali modi.

1° MODO: L’INTESTINO E’ COLLEGATO ALLA COLONNA LOMBARE E AL MUSCOLO ILEOPSOAS

E’ abbastanza intuitivo questo, se conosci un po’ l’anatomia.

L’intestino è letteralmente attaccato:

  1. alla colonna lombare;
  2. al muscolo ileopsoas.

Se l’intestino è infiammato, lavora male o costipato spesso è pieno d’aria e:

  • schiaccIa i tessuti circostanti;
  • per la relazione contenente-contenuto causa dolore lombare.

Il primo punto è abbastanza semplice da capire.

Voglio, invece, spendere due parole sul secondo, ovvero la relazione contenente-contenuto.

Se l’intestino aumenta di volume, per i motivi detti sopra, il corpo (molto intelligente) per non causare sofferenza ad altri organi interni, fa in modo che:

  1. si rilassino i retti addominali per dare maggior spazio all’intestino e diminuire la pressione endo-addominale (ossia dentro alla cavità addominale) che se no danneggerebbe altri organi interni;
  2. per compenso, si contraggono i muscoli lombari nella bassa schiena.

Ecco come si finisce, molto spesso, a soffrire di mal di schiena a causa dell’alimentazione.

2° MODO: LO STOMACO E’ MOLTO LEGATO ALLA COLONNA DORSALE

Anche questa è molto comune.

Ti è mai successo di mangiare tanto, fare indigestione e sentire un fastidioso dolore tra le scapole?

Apparentemente può sembrare molto strano, in realtà è molto semplice da spiegare.

Lo stomaco è fortemente legato al diaframma e ai muscoli interscapolari.

Se una persona ha l’abitudine di abbuffarsi, le può capitare di soffrire di dolore nella parte dorsale della schiena.

Si può arrivare ad avere contratture nei muscoli sotto le scapole (più spesso capita a sinistra ma non è la regola).

3° MODO: BERE POCA ACQUA DURANTE LA GIORNATA

Sembra una cavolata, in realtà se mi segui è più logico di quanto pensi.

Il nostro corpo è fatto per il 70% d’acqua.

Ormai la scienza ha ampiamente dimostrato che per funzionare al meglio il corpo deve essere perfettamente idratato.

Bisognerebbe assumere tra i 2 e i 5 litri d’acqua al giorno (solitamente si consiglia di bere dal 3 al 5% del tuo peso corporeo).

I tessuti più ricchi d’acqua sono cervello, muscolo e sangue.

Se c’è scarsità d’acqua il corpo dove la va a prendere secondo te?

Dal tessuto meno importante ai fini della sopravvivenza:

il muscolo!

Un muscolo disidratato è più dolente.

4° MODO: INFIAMMAZIONE ALIMENTARE

Studi scientifici hanno scoperto, e continuano a scoprire, che ci sono delle molecole che il nostro corpo non tollera bene.

Ad esempio il glutine e il lattosio.

Molte persone sono allergiche o intolleranti.

La maggior parte delle persone non ne è consapevole di queste allergie e intolleranze,

questo causa irritabilità al colon, gonfiore di stomaco, diarrea o stipsi e per ultimo mal di schiena.

COME CAPIRE SE IL TUO MAL DI SCHIENA E’ LEGATO ALL’ALIMENTAZIONE?

Capire con certezza al 100% quali sono i cibi che ti provocano mal di schiena è un po’ impossibile (le varianti sono troppe).

Tuttavia puoi fare 2 cose:

  1. capire se il tuo mal di schiena è un buon candidato a essere dovuto all’alimentazione;
  2. capire, a grandi linee, quali sono le abitudini alimentari a scatenarlo.

Vediamole un attimo!

COME CAPIRE SE IL TUO MAL DI SCHIENA E’ LEGATO ALL’ALIMENTAZIONE – Passo 1

Se il mal di schiena è molto localizzato in un punto specifico, magari a seguito di un movimento che fai, con molta probabilità non è dovuto a quello che mangi.

Se, al contrario, hai un mal di schiena molto “ballerino”, che non è ben localizzato e, soprattutto, lo avverti nelle ore successive a quando mangi, con tutta probabilità è legato all’alimentazione.

COME CAPIRE SE IL TUO MAL DI SCHIENA E’LEGATO ALL’ALIMENTAZIONE – Passo 2

Il 2° passo è cercare di individuare qual è il tipo di dieta che causa mal di schiena.

Qui l’unica cosa intelligente da fare è andare per tentativi.

Ci sono alcune categorie di alimenti che, se assunti troppo, tendono a provocare infiammazione, eccotene 3.

1° CATEGORIA DI ALIMENTI: CIBI MOLTO RAFFINATI

Più un cibo è lontano dal suo stato a cui si trova in natura più è alta la probabilità che provochi infiammazione.

I cibi ricchi di zuccheri, le farine bianche, lo zucchero da cucina stesso, sono tutti alimenti che assunti in grande quantità non fanno bene.

L’evoluzione dei cibi è andata molto più veloce dell’evoluzione dell’uomo.

L’uomo in origine si cibava di frutta, verdura, semi, radici, legumi, cereali, poca carne, pesce, uova.

2° CATEGORIA DI ALIMENTI: CIBI RICCHI DI FIBRA

La fibra alimentare fa bene, serve a ripulire l’intestino e andare di corpo.

Ricordati che non sei un erbivoro.

L’uomo è onnivoro.

Consumare porzioni abbondanti di verdura è alla base della nostra alimentazione.

Mangiare solo verdura può causare gonfiore di stomaco.

3° CATEGORIA DI ALIMENTI: CARNE

L’uomo non è un carnivoro.

Consumare troppa carne troppo spesso può portare infiammazione e essere cancerogeno.

L’uomo è onnivoro.

Se guardiamo l’apparato digerente dei carnivori è molto corto in confronto a quello dell’uomo.

Madre natura ha pensato a tutto.

Ogni essere vivente è stato fatto su misura per la sua funzione.

NON FACCIAMO DI TUTTA L’ERBA UN FASCIO

Queste che ti ho elencato sono 3 macro categorie di alimenti che possono dare fastidio a stomaco, intestino e causare mal di schiena.

Non vorrei però essere frainteso e essere considerato un’estremista.

Ogni persona comunque è unica.

Quello che fa male a me potrebbe non farlo a te.

Ti faccio un esempio molto personale.

Io tollero molto poco il latte e la carne, la mia alimentazione è ricca di verdura, frutta, uova, cereali integrali e semi.

Mia moglie per, quanto riguarda la carne, è l’opposto di me.

Ne può mangiare “a palate” e sta benissimo, i cereali invece la gonfiano subito.

3°CONSIGLI PER MIGLIORARE IL MAL DI SCHIENA GRAZIE ALL’ALIMENTAZIONE

Ora che siamo in dirittura d’arrivo voglio fornirti 3 consigli con cui puoi migliorare il tuo mal di schiena grazie al tuo tipo di alimentazione.

1°CONSIGLIO: BEVI 3-4 LITRI D’ACQUA AL GIORNO

Come ti dicevo sopra il nostro corpo ha bisogno di essere ben idratato per funzionare bene.

Se c’è scarsità d’acqua, il corpo “la toglie” ai muscoli.

Non sai quanti clienti donne ho avuto che facevano fatica a bere una bottiglietta d’acqua al giorno.

Non credevano che bere di più potesse donare forza ai loro muscoli della schiena.

Quindi come abbiam fatto?

Con alcune di loro ho fatto un gioco:

ogni volta che bevevano un bicchiere d’acqua mi facevano una foto e me la inviavano.

Se riuscivano a bere 8/10 bicchieri d’acqua al giorno per 21 giorni io regalavo loro 3 lezioni di personal training con me…

Risultato?

La loro energia, forza e vitalità era migliorata senza che se ne accorgessero (oltre ad avere in regalo 3 sedute di allenamento con me – che per loro valeva molto).

Allo stesso modo tu cosa puoi fare per migliorare il tuo mal di schiena, avere più energia, forza e vitalità?

2° CONSIGLIO: TESTA VARI TIPI DI ALIMENTAZIONE

Io stesso anni fa sospettavo che come mangiassi influiva sul mio mal di schiena (Per quanto mi riguarda non era l’unica causa).

Così iniziai a sperimentare un po’:

  • una settimana cercavo di mangiare poco e spesso, 5/6 volte al giorno;
  • una settimana cercavo di concentrare i pasti in poche ore delle giornata e il resto digiunare;
  • una settimana cercavo di mangiare verdura cruda prima di ogni pasto principale;
  • una settimana mi privavo del caffè;
  • ecc…

ho fatto mille esperimenti…e alla fine ho trovato la miglior alimentazione per me e ho più energia, forza e vitalità.

Non ti dico di fare mille esperimenti (serve tanta passione per farlo) ma:

  1. ascolta il tuo corpo (probabilmente capisci già quello che ti gonfia e fa venire mal di schiena);
  2. abbi la forza di eliminare quell’alimento/i dalla tua alimentazione per una settimana;
  3. se stai meglio con la schiena valuta di eliminarlo, o quanto meno ridurlo!

3° CONSIGLIO: 1 VOLTA A SETTIMANA FAI UN MICRO DIGIUNO

Questa pratica è una sorta di “reset” per il tuo corpo.

Spesso durante la settimana, per quanto cerchiamo di essere bravi con il mangiare, capita che ci invitino a cena fuori, ci sia un compleanno, una ricorrenza, o semplicemente non si ha voglia di cucinare…

Ecco perché qualche anno fa ho sperimentato questo!

Astenermi dal cibo per 16h…

Di solito dalla cena della domenica al pranzo di lunedì.

In quelle ore, se mi veniva fame, bevevo!

Questo andava a idratare al massimo il mio corpo, i miei muscoli, renderli più forti e a depurarmi.

A distanza di anni è un’abitudine che ho mantenuto perché mi dà veramente un senso di libertà e sicurezza incredibile.

Vale la pena provarlo?

CONCLUSIONI

Anche per oggi è tutto.

Spero di essere stato chiaro e averti illuminato sull’argomento.

Metti in pratica i 3 consigli che ti ho dato.

Magari fammi sapere sotto nei commenti come va.

Se in questo momento hai mal di schiena, qua sul blog puoi trovare tantissimi articoli legati a mal di schiena e allenamento.

Nei prossimi mesi metteremo a disposizione anche un video-corso specifico, per ora puoi fare questa routine di 7 esercizi Salva Schiena

“Esercizi per il mal di schiena da fare a casa – SCHEDA COMPLETA”

Grazie dell’attenzione.

Grazie a Coach Miletto per la pubblicazione.

Ci vediamo in un prossimo articolo.


Articolo a cura di Mattia Babetto Personal Trainer, esperto in ginnastica posturale e di Functional Training. Co-fondatore di fisicofunzionale.com

ADD COMMENT