Mal di schiena lato destro o sinistro: da dove viene e cosa fare.

Ciao e benvenuto in questo nuovissimo articolo dove trattiamo un argomento molto interessante: “mal di schiena lato destro o sinistro: da dove viene e cosa fare.

Se hai cliccato su questo articolo è perchè probabilmente anche tu vuoi vederci più chiaro sul tuo mal di schiena.

Il mal di schiena può:

  1. avere tantissime cause/con cause
  2. essere localizzato in punti diversi

Questo articolo fa al caso tuo se il mal di schiena non è centrale ma è più spostato su un lato o sull’altro.

 

DOLORE ALLA SCHIENA SUL LATO DESTRO O SINISTRO: DA DOVE VIENE?

Non perdiamo tempo e andiamo subito a vedere quali sono i 3 motivi principali che si possono associare al dolore alla schiena sul lato destro o sinistro.

MOTIVO 1: MUSCOLARE

Il primo motivo è senza ombra di dubbio il più comune.

Motivo muscolare!

La muscolatura di questa zona del corpo è rigida.

I muscoli coinvolti sono essenzialmente 2:

  1. ileopsoas
  2. quadrato dei lombi

BREVE ANATOMIA DEL MUSCOLO ILEOPSOAS

Questo muscolo è il principale flessore dell’anca.

Tutto quello che devi sapere è che:

  • origina dai processi trasversi delle vertebre lombari;
  • si inserisce sul piccolo trocantere femorale
  • entra in azione nel comune atto di calciare e nella deambulazione in generale.

Per quest’ultimo motivo tende ad essere accorciato per via del suo ampio utilizzo.

Nei prossimi paragrafi ti mostrerò un esercizio specifico per allungarlo.

BREVE ANATOMIA DEL MUSCOLO QUADRATO DEI LOMBI

Il muscolo quadrato dei lombi è un muscolo che fa parte della cintura addominale posteriore.

  • Origina dall’ultima costola e dall’apice dei processi costiformi di L2-L5;
  • Si inserisce sul labbro interno della cresta iliaca
  • Con la sua azione estende la colonna e la flette lateralmente

Nel corso dell’articolo vedremo qualche esercizio per allungarlo.

MOTIVO 2: SCHELETRICO

Il secondo motivo è scheletrico.

Anche questo abbastanza comune.

In particolare la cartilagine delle faccette articolari delle vertebre può essere consumata.

Questo è un fenomeno degenarativo dovuto al passare degli anni.

Questo può dare dolore in sede locale.

Quello che aiuta è tenere mobile la colonna vertebrale con specifici esercizi che vedremo più avanti, in modo da “oliare” l’articolazione.

In questo modo il dolore diminuisce.

MOTIVO 3: DISCALE

Talvolta succede che insorge una classica ernia al disco.

Se questo accade si può provare dolore in sede locale oppure il dolore può anche Irradiarsi.

Cosa succede?

Tra una verteba e l’altra si trovano dei dischi fibro-cartilaginei.

Questi sono fatti per il 99% di acqua.

Con l’invecchiare:

  1. si disidratano
  2. tendono a “erniare” ossia a fuori uscire dalla loro sede più facilmente

Quando il disco ernia può comprimere una radicola o radice nervosa.

Questo provoca dolore in sede locale o distale.

Per ridurre il dolore, o ancora meglio prevenirlo, sono necessari esercizi che rinforzino i muscoli della schiena e del core ingenerale,

Li vedremo nei prossimi paragrafi.

 

APPROFONDIMENTO

Tutte le cause di mal di schiena lombare possono essere riassunte in 3 categorie essenziali:

  • meccanico
  • alimentare
  • correlato ad altre patologie

Generalmente le cause di dolore lombare sono tantissime (tant’è che si parla di sindrome e non di malattia quando si cita il mal di schiena).

se ti interessa approfondire l’argomento ti invito a leggere:

Mal di schiena LOMBARE: 3 reali cause, rimedi naturali e prevenzione”.

 

DOLORE ALLA SCHIENA SUL LATO DESTRO O SINISTRO: 3 COSE DA FARE

A questo punto dell’articolo dovresti avere ben chiaro quali sono le 3 motivazioni principali a cui può essere dovuto il dolore alla schiena sul lato destro o sinistro.

Ora vediamo più nel dettaglio cosa puoi fare.

FATTORE 1: FAI ESERCIZI DI ALLUNGAMENTO DEI MUSCOLI DELLA SCHIENA

Come ti dicevo sopra, infatti, è molto comune che la tua muscolatura sia rigida.

La muscolatura rigida “soffoca” il bacino e non lo lascia libero di muoversi come dovrebbe.

Ecco perchè è importante andare a mobilizzarlo.

ESEMPIO ESERCIZIO MOBILIZZAZIONE BACINO

Un esempio di esercizio per iniziare a mobilizzare il bacino e riallungare i muscoli della schiena è la classica anti-retroversione del bacino.

esercizi per sciogliere schienaesercizi per il mal di schiena a casa

Questo esercizio prevede di:

  1. sdraiarsi a terra pancia in alto gambe piegate
  2. ruotare il bacino verso il pavimento facendo un buco sotto la schiena
  3. ruotare il bacino verso il soffitto appiattendo la schiena

N:B. Per facilità nel percepire il movimento del bacino ti consiglio di porre le mani sui fianchi.

All’interno del primo video del Metodo Salva Schiena ti mostro una serie di esercizi per fare questo in totale sicurezza e autonomia a casa tua senza attrezzi,

 

LO SAPEVI CHE…

Molto spesso le persone fanno confusione tra lombalgia e colpo della strega.

La lombalgia (ossia il comune mal di schiena lombare, è un dolore spesso blando e duraturo mentre il colpo della strega è un epèisodio acuto di dolore alla bassa schiena.

Per approfondire l’argomento ti invito a leggere:

Colpo della strega: Cause, Sintomi, Rimedi Naturali e Prevenzione.”

FATTORE 2: FAI ESERCIZI DI RINFORZO

Il secondo fattore su cui devi lavorare è il rinforzo dei muscoli della schiena e di tutto il comparto addominale.

Spesso vengono consigliati esercizi come il crunch addominale, o similari.

Questi esercizi potrebbero anche andar bene tuttavia non risolvono il problema poiché non lavorano sul muscolo trasverso dell’addome.

COS’E’ IL TRASVERSO DELL’ADDOME?

E’ il muscolo più profondo della parete addominale.

E’ una sorta di corsetto naturale!

Questo muscolo, se ha un buon tono muscolare ha 2 benefici essenziali:

  1. estetico, con la classica pancia piatta
  2. posturale, previene i problemi alla schiena

per allenarlo correttamente sono necessari esercizi come il plank e similari.

ESEMPIO ESERCIZIO RINFORZO MUSCOLI DELLA SCHIENA

Come dicevamo poco fa sopra, l’esercizio da cui partire è il classico plank.

plank salva schiena

L’esercizio svolto correttamente prevede:

  1. posizionati in appoggio sui gomiti e punte dei piedi;
  2. contrai forte addominali e glutei
  3. mantieni una linea tra SPALLE-BACINO-CAVIGLIE

N.B. Per un’esecuzione corretta ti consiglio di eseguire l’esercizio davanti a uno specchio o di filmarti mentre lo fai.

All’interno del secondo video del Metodo Salva Schiena ti mostro una serie di esercizi per fare questo in totale sicurezza e autonomia a casa tua senza attrezzi.

FATTORE 3: FAI ESERCIZI DI GINNASTICA POSTURALE

Oltre ad un lavoro specifico ti serve un lavoro generale.

Ormai è ben diffusa la teoria secondo cui il corpo non è un insieme di segmenti sconnessi tra loro.

Il corpo è un sistema biologico.

Come tale va trattato.

Assieme a esercizi specifici vanno fatti anche quelli generali di ginnastica posturale per:

  1. rinforzare tutta la schiena
  2. aprire le spalle
  3. rendere più bella la postura in generale

Attenzione!

Non va bene ne fare solo esercizi specifici, ne fare solo esercizi generici.

Questo è un flop assicurato!

ESEMPIO ESERCIZIO GINNASTICA POSTURALE

Un esempio che sicuramente conosci è la classica squadra al muro.

esercizi stretching catena posteriore

L’esercizio prevede di:

  1. stendersi a terra pancia in alto, gambe in su appoggiate a un muro
  2. respirare in modo lento e provondo

N.B. Per facilitare e sentire la respirazione diaframmatica puoi porre le mani sulla pancia inizialmente,

All’interno del terzo video del Metodo Salva Schiena ti mostro una serie di esercizi per fare questo in totale sicurezza e autonomia a casa tua senza attrezzi.

 

LA SCIENZA IN PALESTRA

Ma se ho mal di schiena posso fare pesi?

Cosa devo fare o non fare?

Queste domande sono diffusissime in chi si allena e, ahimè, tende a soffrire di mal di schiena.

Per questo motivo ho deciso di rispondere a queste domande scrivendo l’articolo dedicato che ti invito a leggere:

Mal di schiena e allenamento con i pesi: qual’è la verità?”

 

CONCLUSIONI

Anche per oggi è tutto.

Spero sia chiaro come il dolore alla schiena destro o sinistro sia dovuto essenzialmente a questi 3 motivi:

  1. muscolare
  2. scheletrico
  3. discale

Probabile sia un mix di 2 o 3 di questi motivi.

In ogni caso ti invito a lavorare in sicurezza e a prenderti cura della tua schiena.

Puoi farlo accedendo al percorso del Metodo Salva Schiena, un percorso in cui ti guidiamo passo dopo passo a migliorare / prevenire il mal di schiena in modo totalmente naturale a casa tua senza attrezzi.

Di seguito trovi la presentazione:

Accedi alla Presentazione del Metodo Salva Schiena

Ti ringrazio dell’attenzione.

Se hai domande scrivile pure qua sotto nei commenti.

 

Ringrazio Coach Miletto per lo spazio che mi ha concesso.

Alla prossima.


Mattia Babetto Personal Trainer, esperto in ginnastica posturale e di Functional Training. Co-fondatore di fisicofunzionale.com

Trovi Mattia Babetto anche su:

oppure non esitare a contattarmi direttamente a mattiababetto@fisicofunzionale.com, sarò felice di crearti

una programmazione personalizzata.

 

ADD COMMENT

2 Comments

  1. Io ho un problema da diversi anni che parte dal gluteo dx lungo tutta la gamba il nervo sciatico si manifesta soprattutto con lo stare troppo tempo in piedi e con una semplice camminata fatta anche fisioterapia per sospetta sindrome piriforme e tecarterapia senza risultati, dalla risonanza magnetica risultano delle produzioni alla 4 e 5 l, ho provato vari esercizi sempre che avvolte la situazione migliori un po ma poi ritorna improvvisamente, il dolore si manifesta solo nello stare in piedi troppo tempo oppure camminare mai al riposo avvolte ho formicolio al piede il dolore parte dal gluteo dx lungo dietro tutta la gamba

    Reply
    1. Ciao Roberto, con la protusioni che hai menzionato ci sta questo dolore, gli esercizi migliorano ma per stare meglio in modo continuativo occorre una ginnastica posturale o per il mal di schiena fatta con metodo

      Se hai dubbi o domande scrivi pure che ti rispondo volentieri

      Reply
Add your own comment