Esercizi SCOLIOSI nell’adulto: LA CHIAVE

Ciao e benvenuto in questo nuovissimo articolo in cui vediamo quali sono i migliori esercizi per scoliosi nell’adulto.

Infatti sono leggermente diversi i comportamenti da adottare nel caso si voglia correggere la scoliosi in un bambino o in un adulto.

Ignorare questa differenza significa rischiare di perdere solo del tempo, rischiare di non migliorare o addirittura peggiorare la situazione.

PERCHE’ DOVRESTI LEGGERE CON ATTENZIONE QUESTO ARTICOLO?

Appena terminata la laurea in scienze motorie ho scelto subito di specializzarmi in ginnastica posturale (ginnastica per il mal di schiena per la precisione).

Da subito ho iniziato ad avere a che fare con:

  • adulti con semplice lombalgia meccanica
  • ragazzini con mal di schiena e scoliosi dovuta ad un rapido accrescimento
  • adulti con scoliosi e mal di schiena
  • e persone con altre problematiche al rachide

Da subito ho notato come la scoliosi nei ragazzini sia “più semplice” da trattare (per ragazzini intendo persone di età inferiore ai 15 anni di età).

Se in questi può bastare qualche esercizio posturale abbinato a qualche esercizio di rinforzo dell’addome (il resto sembra lo faccia il busto)…in un adulto la situazione è abbastanza diversa.

PERCHE’ IN UN ADULTO OCCORRE UN TRATTAMENTO DIFFERENTE?

Se ci pensi è abbastanza intuitivo.

Un ragazzino è ancora abbastanza “malleabile”.

Non ha ancora finito di crescere.

Per questo è più facile correggere una scoliosi o un qualunque atteggiamento posturale sbagliato.

In un adulto (dai 25-30 in su) è invece più difficile perchè il corpo ormai è formato.

E più si avanza con gli anni più è difficile correggere una scoliosi.

Il corpo più passano gli anni più raggiunge un suo assetto (ossia equilibrio) e forzare troppo la mano per cambiarlo potrebbe addirittura essere deleterio e causare altre gravi problematiche.

E QUINDI QUALE ESERCIZI FARE NELLA SCOLIOSI DI UN ADULTO?

Non è un caso se nel titolo di questo paragrafo ho scritto la parola esercizi.

Infatti più che correggere l’atteggiamento scoliotico e cercare in tutti i modi di riportare la colonna vertebrale alla normalità, qui è fondamentale una routine di esercizi finalizzati al rinforzo del core (detto in maniera antica è il rinforzo del corsetto addominale…ma non basta).

Il tutto ha come fine quello di “congelare” la situazione scoliotica e rallentare il più possibile un suo peggioramento.

3 PASSI FONDAMENTALI DA FARE SE HAI SCOLIOSI

Vediamo subito quelli che sono i 3 passi fondamentali, che lo stesso ordine dei medici consiglia, in caso di scoliosi a qualsiasi età.

1° PASSO: VISITA SPECIALISTICA

Il primo passo è quello di fare una visita specialistica da un ortopedico.

Questa visita ha lo scopo di evidenziare:

  1. gravità della scoliosi (ossia l’entità della curva);
  2. consigliare altri eventuali esami, o visite specialistiche, per accertarsi che non siano stati compromessi alcuni organi interni (abbastanza raro ma è meglio assicurarsene).

Se siamo in presenza di una persona giovane, lo specialista può già procedere a consigliare un eventuale corsetto da portare, ad esempio, durante la notte.

Leggermente diversa è la situazione in caso di scoliosi nell’adulto.

Vediamola.

 

ESERCIZI CORRETTIVI SCOLIOSI

Se hai scoliosi, indipendentemente dal grado di gravità ti possono essere utili questi semplici esercizi:

2° PASSO: PROGRAMMAZIONE ESERCIZI CORRETTIVI CON UN ESPERTO

Qui potrebbe essere richiesta la collaborazione di altre figure specialiste (podologo, fisiatra, fisioterapista, laureato in scienze motorie) per stilare un programma dettagliato di esercizi (o ginnastica) correttivi per la scoliosi.

Come ti ho anticipato sopra abbiamo tendenzialmente due possibili casi:

  1. ci troviamo a trattare un ragazzino e in tal caso il da farsi è leggermente più semplice (ma non da sottovalutare), in quanto potrebbe bastare qualche semplice esercizio correttivo e di rinforzo addominale;
  2. ci troviamo a trattare un adulto

in quest’ultimo caso dobbiamo andarci piano (qualcuno direbbe che “dobbiamo andarci con i guanti”)…

più la persona è avanti con gli anni, più dobbiamo assicurarci di non fare danni.

3 CATEGORIE DI ESERCIZI UTILI IN CASI DI SCOLIOSI

Ora vediamo quelle che sono le 3 principali categorie di esercizi che si possono fare in caso di scoliosi.

1° CATEGORIA: ESERCIZI DI MOBILITA’

La prima categoria di esercizi da adottare è quella di mobilità.

Dopo la visita specialistica dovremmo avere un quadro preciso di quella che è la nostra scoliosi.

Gli esercizi di mobilità (del bacino soprattutto) sono molto utili per dare (o mantenere in alcuni casi) “respiro” e leggerezza alla colonna vertebrale.

Uno dei primissimi esercizi è quello denominato anti-retroversione del bacino.

esercizi per sciogliere schienaesercizi per il mal di schiena a casa

Questo esercizio prevede di:

  1. sdraiarsi a terra pancia in alto, gambe piegate;
  2. Ruotare il bacino verso il pavimento e fare un bel buco sotto la schiena;
  3. Ruotare il bacino verso il soffitto e appiattire tutta la zona lombare al pavimento.

Ovviamente sentirai una parte della schiena che è più aderente a terra rispetto all’altra (è normalissimo se hai anche solo un po’ di scoliosi).

Un altro esercizio molto semplice, anche utilizzato per valutare la mobilità del bacino sul piano frontale è il tilt laterale.

tilt laterale bacinomovimento laterale bacino

Questo esercizio prevede di:

  1. sdraiarsi a terra pancia in alto, gambe piegate;
  2. Avvicinare una cresta iliaca alla spalla sullo stesso lato e poi sull’altro (movimento laterale del bacino tipo danza del ventre tanto per intenderci.

Qui di solito si riscontra una mobilità differente dei due lati (a seconda del lato della curva scoliotica).

Altri esercizi di mobilità li puoi trovare all’interno del Metodo Salva Schiena.

Questo è un percorso naturale che abbiamo creato per persone che hanno mal di schiena e una scoliosi non troppo marcata.

Di seguito puoi accedere a 3 video-lezioni di Prova Gratuita per testare direttamente l’entità degli esercizi.

(ti consiglio comunque di valutare con il tuo medico o lo specialista che ti segue, la possibilità di intraprendere questo percorso).

 

QUALI ESERCIZI NON SI POSSONO FARE CON SCOLIOSI?

Se hai scoliosi e ti piace allenarti, devi sapere che ci sono 3 categorie importantissime di esercizi che dovresti quanto meno limitare.

Eliminarli del tutto capisco che è difficile se ti alleni.

Però i rischi associati al ripeterli troppo assiduamente sono alti.

Scopriamo queste 3 categorie di esercizi da evitare se hai scoliosi nell’articolo:

Scoliosi e Palestra: 3 categorie di esercizzi da evitare se hai scoliosi”.

 

2° CATEGORIA: ESERCIZI DI RINFORZO

Per esercizi di rinforzo si intendono esercizi che hanno lo scopo di rinforzare e riequilibrare la muscolatura del core (alcuni medici un po’ obsoleti parlano ancora di corsetto addominale, tra poco vedremo che non è così sbrigativa la cosa).

Che cos’è il core?

rinforzo del core mal di schiena

Il core è la parte centrale del nostro corpo.

E’ come un nucleo di un pianeta.

Se vogliamo essere in salute è necessario che dedichiamo tempo a prendercene cura con esercizi specifici.

Il core non comprende solo i muscoli della cintura addominale ma anche altri muscoli come:

  • paravertebrali
  • erettori spinali
  • ileopsoas
  • glutei
  • dorsali
  • e molti altri

Se desideri approfondire l’argomento core lo poi fare leggendo l’articolo dedicato:

Core: che cos’è e come allenarlo al meglio per migliorare il proprio fisico”.

Allenare il Core significa fare:

  1. sia esercizi più prettamente orientati alla forza come potrebbe essere un plank
  2. sia esercizi più orientati all’instabilità (quindi per mantenere l’equilibrio)

-> Clicca Qui per vedere il video tutorial del plank

Gli esercizi dove è presente una buona dose di instabilità sono molto utili per potenziare la muscolatura paravertebrale e i muscoli profondi del core.

Puoi trovare altri esercizi per il rinforzo e riequilibrio del Core all’interno del Metodo Salva Schiena.

3° CATEGORIA:ESERCIZI DI GINNASTICA POSTURALE

Infine ci sono gli esercizi di ginnastica posturale in generale che mirano a sistemare l’assetto del corpo globale.

Forse conoscerai le classiche posture a squadra meziere.

Le puoi vedere nel video qua sopra.

Altri esercizi li trovi all’interno del Metodo Salva Schiena.

3° PASSO: VALUTA SE E’ IL CASO DI UTILIZZARE UN CORSETTO

Il 3° passo è quello di valutare se utilizzare un’eventuale corsetto e in che modalità portarlo.

Come ti dicevo sopra, solitamente un bravo specialista tende a consigliarlo:

  1. a un ragazzino
  2. in caso di scoliosi tra i 30° e i 50°

Esistono corsetti di diverso tipo.

Parla e fatti consigliare dallo specialista che ti segue quale eventualmente utilizzare.

 

SCOLIOSI E MAL DI SCHIENA IN PALESTRA: SCHEDA COMPLETA

Ti alleni in palestra?

Desideri una routine di esercizi utili per allenarti in sicurezza nonostante la scoliosi?

Di seguito trovi una routine di esercizi perfetti per te:

Scoliosi e mal di schiena in palestra: SCHEDA COMPLETA”

 

RESPIRAZIONE DIAFRAMMATICA E RIEDUCAZIONE POSTURALE GLOBALE

Appartenente al Core abbiamo anche il diaframma.

Questa è una lamina muscolo-tendinea che divide la cavità toracica da quella addominale.

È il principale muscolo respiratorio, molto utilizzato per fare la respirazione diaframmatica anche in esercizi di stretching globale decompensato.

Quest’ultima è una tecnica di rieducazione posturale molto efficace, io stesso la utilizzo.

Puoi approfondirla leggendo:

Rieducazione posturale: stretching globale decompensato”.

CONCLUSIONI

Anche per oggi è tutto.

Spero che questo articolo ti sia stato utile.

Abbiamo capito che trattare la scoliosi nell’adulto è diverso rispetto a un ragazzino.

Per la scoliosi di un adulto è molto importante fare un lavoro ben equilibrato tra esercizi di:

  • mobilità
  • rinforzo
  • ginnastica posturale

Per chi ha mal di schiena e ha uno scoliosi non troppo grave è stato creato il Metodo Salva Schiena.

Questo è un percorso totalmente naturale, a casa e senza attrezzi che puoi svolgere in autonomia a casa tua guidato da me.

Grazie dell’attenzione.

Ringrazio Coach Miletto per lo spazio che mi ha concesso.

Alla prossima.


Mattia Babetto Personal Trainer, esperto in ginnastica posturale e di Functional Training. Co-fondatore di fisicofunzionale.com

Trovi Mattia Babetto anche su:

oppure non esitare a contattarmi direttamente a mattiababetto@fisicofunzionale.com, sarò felice di crearti

una programmazione personalizzata.

ADD COMMENT