MAL DI SCHIENA: Quando preoccuparsi davvero? | 3 SCENARI

Ciao e benvenuto in questo nuovo articolo in cui voglio trattate l’argomento MAL DI SCHIENA: quando preoccuparsi davvero?

Se ti sei posto questa domanda è perché probabilmente ti è capitato di avere almeno una volta mal di schiena e non sapevi bene come comportarti.

Forse sei stato tentato di andare dal tuo medico di famiglia però poi hai pensato:

“no aspetta devo aspettare troppo”

E non ci sei quindi andato e ti sei messo una pomata per rattoppare un po’ la situazione, poi però ti hanno assalito i dubbi del tipo:

“ma avrò fatto la cosa giusta a fare così?”

Se ti è successo quanto appena letto, tranquillo è normalissimo, specie se non sei del settore, in questo articolo andremo a vedere insieme come comportarsi.

3 POSSIBILI SCENARI

Voglio partire illustrandoti subito 3 possibili scenari principali.

1° SCENARIO: DOLORE ACUTO DA PIU’ DI UNA SETTIMANA

Se hai un dolore molto intenso in sede locale (rimane localizzato in un punto della schiena senza irradiarsi più di tanto verso l’alto o verso il basso) che dura da 3,4,5 ,o più giorni, e non accenna a diminuire, il mio consiglio è quello di andare dal medico.

Insieme valuterete il da farsi.

Vedrete se è il caso di fare un esame diagnostico come una risonanza o una TAC per capire meglio cosa è successo e quindi il da farsi.

Avere un acciacco per un giorno o due ci sta…capita nella vita, ma se il dolore è intenso e non accenna a diminuire nei giorni, ti consiglio di non sottovalutarlo.

Potrebbe essere qualcosa di serio.

2° SCENARIO: DOLORE BLANDO MA COSTANTE DA ALMENO 10 GIORNI

Se il dolore è blando (su una scala da 1 a 10 potrebbe essere un 4 o un 5) ma è costante durante la giornata e persiste per almeno 10 giorni o più, è il caso di andare dal medico e farsi prescrivere un esame diagnostico (TAC o risonanza magnetica) per vederci un po’ più chiaro.

Potrebbe non essere nulla di allarmante, tuttavia meglio non rischiare!

Nel peggiore dei casi potresti invece trovarti in presenza di un principio d’ernia, protrusione o semplice discopatia.

In questo caso porta i risultati al medico e valutate insieme se è il caso di una visita specialistica per approfondire la situazione.

Te lo ripeto, potrebbe anche non essere nulla di grave…tuttavia se il dolore persiste è meglio controllare.

3° SCENARIO: DOLORE CHE SI IRRADIA

Qui il dolore non è localizzato in un punto, come nei 2 casi precedenti, ma si estende o verso la parte alta della schiena oppure verso il basso lungo una o entrambe le gambe.

Potrebbe trattarsi di sciatalgia, o comunque potremmo essere in presenza di un’ernia che comprime una radicola nervosa.

Se questo dolore dura da più di 2/3 giorni meglio andare dal medico e farsi prescrivere un esame diagnostico per poi capire bene il da farsi (visita specialistica, ginnastica per il mal di schiena, ecc…).

 

LO SAPEVI CHE

Il mal di schiena viene per il 90% nella bassa schiena (zona lombare) a causa dell’alta concentrazione di forze di taglio in questa zona del corpo.

Questo punto è infatti lo “snodo” tra la parte superiore e inferiore del corpo.

A tal proposito occorre allenare tale parte (detta core) in modo corretto.

Di seguito ti lascio un articolo per approfondire l’allenamento di questa parte del corpo:

“Core: cos’è e come allenarlo al meglio per migliorare il proprio fisico”.

 

COSA FARE IN CASO DI DOLORE ACUTO

Ora che abbiamo visto che nel 1° scenario che ti ho menzionato è bene andare dal medico, vediamo cosa fare prima.

Già perché dal medico ti ho consigliato di andarci dopo qualche giorno che vedi che il dolore non accenna a diminuire.

Ma nel mentre cosa puoi fare?

In caso di dolore acuto e intenso consiglio di stare semplicemente a riposo se non sei un esperto in materia che sa come muoversi.

Cerca di muoverti il meno possibile!

Poi appena senti che va meglio prova ad eseguire qualche esercizio dolce di mobilità del bacino.

Puoi prendere spunto da quelli che ti mostro nella 1°video-lezione del Metodo Salva Schiena.

COSA FARE IN CASO DI MAL DI SCHIENA BLANDO MA COSTANTE

Anche nel secondo scenario che abbiam visto sopra è importante saper cosa fare prima di andare dal medico.

Per evitare di essere “rimbalzato” con frasi tipo:

“puoi provare a fare qualche esercizio dolce e mettere eventualmente una crema”

Il tuo tempo è oro!

Meglio che fai queste cose prima (meglio prevenire in questo caso)

Quindi se il mal di schiena è molto blando puoi fare:

  1. Degli esercizi per allungare in modo dolce i muscoli della schiena (quelli della 1° video lezione del Metodo Salva Schiena sono perfetti);
  2. Nelle fasi in cui il dolore aumenta eventualmente puoi ricorrere all’applicazione di una pomata se vuoi.

COSA FARE SE IL MAL DI SCHIENA SI IRRADIA ALLE ZONE LIMITROFE

Anche in questo caso, prima di andare dal medico, puoi provare qualche esercizio di allungamento in modo molto blando.

Qui la cosa più intelligente da fare è temporeggiare e sentire il parere del medico con l’esame diagnostico sottomano.

GINNASTICA PER IL MAL DI SCHIENA: QUANDO E’ UTILE?

La ginnastica per il mal di schiena possiamo dire che è utile in 2 casi principali:

  1. Se soffri saltuariamente di mal di schiena
  2. Se soffri costantemente di mal di schiena

Nel 1° caso potresti fare qualsiasi genere di attività in linea di massima, magari accompagnato da 1 o 2 sedute settimanali di ginnastica di rinforzo muscolare e del core in particolare.

Nel 2° caso hai invece bisogno di un percorso un po’ più specifico per il mal di schiena (in questo caso puoi prendere spunto dalle lezioni di prova gratuita del Metodo Salva Schiena.

Per approfondire meglio ti consiglio di leggere:

“Ginnastica e mal di schiena: quale ginnastica è indicata se si soffre di mal di schiena?

 

APPROFONDIMENTO

Una corretta ginnastica per il mal di schiena dovrebbe comporsi di 3 pilastri fondamentali:

  1. Esercizi di allungamento dei muscoli della schiena;
  2. Esercizi di Rinforzo dei muscoli della schiena;
  3. Esercizi di ginnastica Posturale in generale.

Per approfondire a dovere questo argomento, ho ritenuto opportuno dedicarci un articolo dettagliato e completo:

“Ginnastica per il mal di schiena: 3 PILASTI Fondamentali!”

 

ALCUNI CONSIGLI SU COME COMPORTARSI CON IL MAL DI SCHIENA DURANTE IL GIORNO

A questo punto voglio darti qualche dritta apparentemente banale ma che farà tutta la differenza del mondo a lungo andare.

COME ALZARSI CORRETTAMENTE DALLA SEDIA

Quante volte ci alziamo e sediamo durante il giorno?

Una marea di volte!

Hai mai fatto caso a come lo fai?

Questo è un gesto banale, apparentemente, ma hai idea a cosa porti farlo male nei giorni, nei mesi e negli anni?

Il singolo movimento fatto male per centinaia e migliaia di volte crea un effetto domino devastante.

Di seguito ti lascio il Video Tutorial per impararlo a farlo bene in 4 semplici fasi:

“Come alzarsi in modo corretto e sicuro dalla sedia – 4 FASI”

COME SOLLEVARE DA TERRA UN PESO

Anche questo è un gesto che ripetiamo migliaia di volte nel corso dei mesi.

Se hai già qualche piccolo acciacco alla schiena a maggior ragione dovresti dedicarci un po’ di attenzione se non vuoi peggiorare le cose e rimanere bloccato nella classica posizione del colpo della strega.

Anche qui puoi approfondire con il video tutorial:

“Come sollevare un peso CORRETTAMENTE in sicurezza per la schiena – 4 FASI”

COME ALZARSI DAL LETTO

Stessa cosa anche qui.

Tutte le mattine ti alzi dal letto…

Questo è un gesto che farai per tutta la tua vita…

Se ti alzi male la tua schiena ne risentirà a lungo andare…

A maggior ragione, è importante che impari come alzarti correttamente se già hai un po’ di mal di schiena e alla mattina ti alzi a fatica.

Di seguito trovi:

“Come alzarsi CORRETTAMENTE dal letto per prevenire il mal di schiena | 4 FASI”

CONCLUSIONI

Anche per oggi siamo arrivati alla fine di questo interessante articolo.

Ti ho mostrato prima 3 scenari tipici del mal di schiena e cosa fare in ognuno degli scenari.

Poi ti ho mostrato come piccoli gesti quotidiani (molto semplici) apparentemente ininfluenti possono alla lunga provocare un effetto domino disastroso per il tuo mal di schiena.

Ora dovresti avere tutto più chiaro!

Per cui il passo successivo che ti invito a fare è iniziare a fare un po’ di ginnastica per il mal di schiena.

Se ti va puoi farlo liberamente accedendo alle lezioni di Prova Gratuita del Metodo Salva Schiena.

Poi se ti va di entrare subito nel percorso completo qui trovi la presentazione dettagliata.

Grazie per l’attenzione che mi hai dedicato.

Grazie a Coach Miletto per la collaborazione

A presto.


Articolo a cura di Mattia Babetto Personal Trainer, esperto in ginnastica posturale e di Functional Training. Co-fondatore di fisicofunzionale.com

ADD COMMENT