Perchè ti svegli con la schiena dolorante? (e come evitare che succeda)

Ciao e benvenuto in questo nuovo articolo in cui voglio rispondere a una domanda che, se sei qui, probabilmente ti sei fatto almeno una volta ossia “perchè ti svegli con la schiena dolorante?”.

Sempre più persone, specie con l’avanzare degli anni, si svegliano alla mattina tutti rigidi e doloranti, soprattutto nella bassa schiena, ma non solo.

Questo accade per 2 ragioni fondamentali che tra poco vedremo.

Scopriremo anche come ridurre da subito questo disagio e fare in modo che alla mattina ti alzi bello riposato, fresco e sciolto pronto a goderti la giornata.

2 MOTIVI PER CUI ALLA MATTINA TI SVEGLI DOLORANTE?

Entriamo subito nel vivo di quest’articolo e scopriamo quali sono i 2 motivi principali che fanno si che alla mattina ti svegli tutto “incriccato”.

1° MOTIVO: DISIDRATAZIONE E IRRIGIDIMENTO DELLE ARTICOLAZIONI ETA’ DIPENDENTE

Fermati un istante!

Età dipendente non significa che non ci puoi fare nulla e il tuo destino è segnato.

Età dipendente significa semplicemente che è un fenomeno naturale che, però, si può rallentare!

Le articolazioni del nostro corpo, infatti, con il passare degli anni vanno incontro ad usura (un po’ come le gomme di una macchina).

Prendiamo ad esempio le articolazioni intervertebrali della nostra colonna vertebrale.

Tra una vertebra e l’altra è posto un disco fibro-cartilagineo.

Questi dischi sono fatti per il 95% di acqua.

Più passano gli anni più il disco tende a disidratarsi!

Per questo diventiamo più rigidi man mano che gli anni passano.

Ma esiste un modo per:

  1. rallentare questo fenomeno
  2. re-idratare ogni singolo giorno i dischi

il tutto per mantenerti elastico, flessibile come un ballerino anche a 40, 50, 60 e anche a 70 anni.

Tra poco lo vedremo.

 

CURIOSITA’

Lo sapevi che possiamo perdere fino a ¼ della nostra altezza?

Sicuramente avrai visto persone anziane che con l’invecchiare si abbassano!

Questo non è dovuto solo a un peggioramento della postura ma al lento e progressivo disidratarsi dei dischi intervertebrali (infatti se li sommiamo, la loro altezza è circa ¼ della colonna vertebrale).

Per riuscire a rimanere alto, spalle aperte con una belle postura senza troppi problemi di schiena ti consiglio di allenarti regolarmente.

Puoi farlo anche comodamente:

  • a casa tua
  • senza attrezzi
  • dedicando 15-20 minuti al giorno

mettendo in pratica il Metodo Salva Schiena.

Il tutto in totale sicurezza, grazie alla guida di un’esperto in materia.

Di seguito puoi accedere ad alcune video-lezioni di prova gratuita.

 

2° MOTIVO: CATTIVA RESPIRAZIONE NOTTURNA E BLOCCO PARZIALE DEL DIAFRAMMA

Innanzitutto ci tengo a chiarire che quando senti qualcuno parlare di “diaframma bloccato” intende dire semi-bloccato.

Se il diaframma si bloccasse del tutto infatti moriremmo.

Per essere breve ti dico che:

il diaframma è una lamina-muscolo-tendinea posta tra la cavità toracica e la cavità addominale, è il principale muscolo respiratorio e prende contatto con alcuni dei principali organi vitali (cuore, polmoni stomaco, ecc…).”

Da quanto appena detto va da se che un semi-blocco del diaframma (molto frequente) può provocare:

  • problemi cardiaci
  • problemi respiratori
  • mal di schiena (soprattutto il classico mal di schiena mattutino)
  • cervicale
  • stitichezza
  • pancia gonfia
  • cellulite e gambe pesanti
  • e molti altri

Durante la notte tendiamo, purtroppo a bloccare il respiro e andare in apnea.

Questo provoca un accorciamento/retrazione del diaframma e conseguente mal di schiena al risveglio (che a volte migliora via via che iniziamo a metterci in moto).

Tra poco vedremo, anche qui, un semplice esercizio che risolva questo fenomeno.

Se ci tieni ad approfondire il discorso diaframma e la sua estrema importanza ti invito a leggere l’articolo approfondito:

Problemi e benefici della respirazione diaframmatica”.

 

APPROFONDIMENTO

Più dell’80% dei mal di schiena ha come causa (o con causa) l’alimentazione.

La maggior parte delle persone ne è inconsapevole, spesso non ne ha alcun sospetto che il problema in realtà sta lì.

Se desideri approfondire l’argomento e capire cosa fare in questo caso ti consiglio la lettura dell’articolo:

Come l’alimentazione può causarti mal di schiena?”

 

COSA OCCORRE FARE ALL’ATTO PRATICO?

Per riuscire a contrastare, rallentare e evitare di svegliarsi alla mattina come un rottame arrugginito occorre fare UNA semplice cosa che puoi fare sin da subito (se ne hai voglia ovvio).

Dedicare 5-10 minuti a far degli esercizi che:

  1. mobilizzino la colonna vertebrale e/o le articolazioni che noti che alla mattina sono più rigide;
  2. mantengono elastico e funzionante il tuo diaframma

Di seguito ti mostro 2 semplici esercizi da cui puoi partire oggi stesso.

1° ESERCIZIO: DORSO DEL GATTO

dorso del gattoesercizi allungamento muscoli schiena

  1. Posizionati in quadrupedia;
  2. Espira tutta l’aria dalla bocca e fai una gobba (tipo gatto che si stira);
  3. Inspira dal naso e fai una conca con la schiena inarcandoti più che puoi);
  4. Ripeti 10-15 volte per 3-4 serie.

QUAL’E’ IL BENEFICIO DI QUESTO ESERCIZIO?

Questo esercizio va a mobilizzare tutta la colonna vertebrale.

L’obiettivo è ricercare la sua massima flesso-estensione per “re-idratare” al meglio le articolazioni intervertebrali (le articolazioni tra una vertebra e l’altra).

Il movimento fatto continuativamente ha il grosso beneficio di rendere più idratati muscoli e articolazioni del nostro corpo (oltre che a renderli più forti e tonici).

2° ESERCIZIO: SQUADRA AL MURO CON RESPIRAZIONE DIAFRAMMATICA

esercizi stretching catena posteriore

  1. distenditi a gambe in alto attaccato a un muro;
  2. Respira profondamente inspirando e gonfiando la pancia;
  3. Espira dalla bocca (bocca ben aperta);
  4. Ripeti per 3-4 minuti almeno

N.B. Per vedere bene l’esecuzione dell’esercizio ti consiglio di guardare il video qui sopra.

QUAL’E’ IL BENEFICIO DI QUESTO ESERCIZIO?

Questo esercizio ha 3 grandi benefici:

  1. migliora l’elasticità del diaframma
  2. allungamento dell’intera catena posteriore;
  3. migliora la circolazione delle gambe.

Quest’ultimo punto è interessante approfondirlo qual’ora tu soffra di gambe gonfie e cellulite.

 

COS’E’ LA CATENA POSTERIORE?

La catena posteriore è una catena muscolare importantissima per il buon funzionamento del corpo umano.

Inizia dalla testa e, passando posteriormente, arriva fino sotto le piante dei piedi.

Un suo accorciamento (molto comune) può portare a gravi problemi articolari e di salute.

Per approfondire l’argomento leggi:

Catena muscolare posteriore: cos’è, perchè è importante | 3 ESERCIZI”

 

IL FALSO MITO DEL MAL DI SCHIENA E MATERASSO

Sin da piccolini siamo abituati a vedere le televendite in TV dove il venditore di turno ci dice:

hai mal di schiena? È colpa del materasso, devi cambiarlo!”

Questo è il loro slogan in parole molto povere…

In realtà non è proprio la realtà questa.

La scienza ha ampiamente dimostrato che la superficie su cui dormiamo conta all’incirca il 10/12% ai fini della salute della nostra schiena.

Ho recentemente dedicato un articolo approfondito a tale argomento.

Leggi:

Mal di schiena: come dormire ( e il FALSO MITO del materasso)”.

ALTRI CONSIGLI SE SOFFRI DI MAL DI SCHIENA

A questo punto voglio fornirti altri consigli utili da utilizzare in caso di mal di schiena.

FAI MOVIMENTO TUTTI I GIORNI

La nostra è una società tendenzialmente molto sedentaria.

Ritagliarci del tempo per noi stessi può essere difficile…

dalla mattina alla sera siamo dentro a una ruota che non si ferma mai.

Il nostro compito è riuscire a fermarla però!

E se vuoi anche tu ne sei in grado.

Ti serve per vivere in salute e prevenire/migliorare il tuo mal di schiena.

Una regolare attività fisica concorre a mantenere:

  1. più elastici e tonici i nostri muscoli
  2. più forti, idratate e sane le nostre articolazioni

Negli ultimi anni si è visto che molte persone riescono più facilmente a ritagliarsi 15 minuti tutti i giorni piuttosto che le classiche 3 volte a settimana da un oretta.

A tal proposito ti segnalo il programma 15 WORKOUT di Umberto Miletto, che sta letteralmente spopolando nelle persone che desiderano allenarsi a casa senza bisogno di alcun attrezzo.

Clicca sull’immagine sotto per accedere alle Video-Lezioni di Prova Gratuita per provarne subito l’estrema efficacia.

MAL DI SCHIENA E ALLENAMENTO CON I PESI: TUTTA LA VERITA’

Ancora oggi c’è chi sostiene che allenarsi con i pesi sia deleterio se si ha mal di schiena.

Tutti i tipi di allenamento possono essere dannosi se si svolgono in modo sbagliato con un esecuzione scorretta degli esercizi.

Allenarsi con i pesi può essere, al contrario, molto vantaggioso e benefio per chi soffre di mal di schiena.

Puoi approfondire l’argomento leggendo l’articolo:

Mal di schiena e allenamento con i pesi: qual’è la verità?”

MANGIA IN MODO SANO, EQUILIBRATO SENZA TROPPI ECCESSI

Basta mangiare schifezze e cibi spazzatura.

Molti dei cibi che oggi troviamo in commercio sono:

  1. ipercalorici
  2. poveri di nutrienti

Per approfondire l’argomento “cibo” ti invito a leggere:

Alimentazione corretta: 9 fattori determinanti per dimagrire”.

 

DIGIUNO INTERMITTENTE E LONGEVITA’

Ormai da alcuni anni è particolarmente diffuso la tecnica del Digiuno Intermittente.

Questa pratica alimentare, che prevede di alternare una finestra di digiuno a una di alimentazione, si è visto come può allungare la vita, oltre a migliorare la forma fisica.

E’ un approccio alimentare utilizzato anche da sportivi professionisti.

Se desideri approfondire l’argomento in modo professionale ti invito a guardare la video serie gratuita trattata anche dal nutrizionista Cristian Moletto.

manuale gratuito academy

 

COME SOLLEVARE UN PESO DA TERRA

Molto spesso abbiamo l’abitudine di sollevare un peso da terra in modo scorretto.

Questo movimento ripetuto nel tempo provoca mal di schiena, e in alcuni casi una classica ernia al disco.

Di seguito ti metto un Tutorial dove ti mostro la tecnica corretta di sollevare un peso da terra.

Questo è ancora di maggior valenza se soffri già di mal di schiena.

COME ALZARSI DALLA SEDIA

Quante volte ci capita di sederci e alzarsi durante il giorno?

Direi decine, centinaia e in alcuni casi anche migliaia di volte.

Ecco perchè alzarsi scorrettamente può portare mal di schiena.

Chi ha la schiena in salute di solito non ci dà peso…

chi ha mal di schiena invece si, anche perchè spesso fatica ad alzarsi e ha sempre paura di farsi male.

Di seguito un tutorial su come alzarsi correttamente dalla sedia.

COME ALZARSI DAL LETTO

Un altro gesto assai comune è quello di alzarsi dal letto.

Alla mattina molto spesso ci svegliamo di corsa e non badiamo ad alzarci nella maniera corretta,

Anche questo piccolo e semplice gesto:

  1. porta al mal di schiena se ripetuto in modo scorretto
  2. può risultare assai impegnativo per chi soffre dui mal di schiena.

Di seguito trovi il video tutorial in cui ti mostro come fare ad alzarti correttamente dal letto senza provare dolore.

PANCA AD INVERSIONE

Per trattare il tuo mal di schiena in autonomia a casa può essere utile uno strumento chiamato panca ad inversione.

Può portare numerosi benefici anche alla salute in generale se usata in modo intelligente.

Di seguito ti metto un articolo dedicato con cui puoi approfondire:

Panca ad inversione: benefici e controindicazioni | QUANDO USARLA?”

 

PUNTURE PER IL MAL DI SCHIENA

Sin da quando siamo piccini siamo abituati a sentire:

devo andare a fare una puntura per sto benedetto mal di schiena”

o qualcosa di simile…

ma il succo qual è?

Serve davvero tutto questo?

Per scoprirlo ti invito a leggere l’articolo dedicato:

Punture per il mal di schiena: sono utili?”

 

CONCLUSIONI

Anche per oggi è tutto!

In questo articolo abbiamo visto quali sono i 2 motivi principali per cui tendi a svegliarti con la schiena dolorante.

Abbiamo visto come puoi mettere la parola fine a tutto questo grazie ad alcuni semplici esercizi da fare prima di coricarti la sera (te ne ho mostrati 2 da cui iniziare in pochi minuti).

Ti invito a mettere in pratica subito!

Ti chiedo di condividere questo articolo sui tuoi canali social e con le persone a cui pensi possa essere utile.

È ora di sfatare i falsi miti che circolano da troppo tempo!

Se hai dubbi o domande non esitare a lasciare un tuo commento qua sotto.

Sarà un vero piacere risponderti.

Se hai piacere puoi provare gratuitamente alcune video-lezioni del Metodo Salva Schiena.

Grazie dell’attenzione.

Ringrazio Coach Miletto per lo spazio che mi ha concesso.

Alla prossima.


Mattia Babetto Personal Trainer, esperto in ginnastica posturale e di Functional Training. Co-fondatore di fisicofunzionale.com

Trovi Mattia Babetto anche su:

oppure non esitare a contattarmi direttamente a mattiababetto@fisicofunzionale.com, sarò felice di crearti

una programmazione personalizzata.

ADD COMMENT