Mal di schiena: Stare a Riposo FA MALE

Ciao e benvenuto in questo nuovissimo articolo in cui vediamo perché il riposo FA MALE in caso di mal di schiena.

So che ti può suonare molto strano questo titolo.

Forse ti hanno detto che il riposo è la soluzione migliore in questo caso.

Sappi che invece è una delle cose peggiori che puoi fare.

E sono certo di quello che ti sto dicendo perché io in primis ci sono passato un po’ di anni fa…

Ti racconto tutto per bene all’interno di questo articolo.

Per ora ti chiedo, per favore, di darmi solo fiducia e ascoltarmi.

Ci sei?

Ti mostrerò anche qual è la miglior soluzione, quella Vera che funziona realmente, in caso di mal di schiena

Allora iniziamo dal principio!

L’ERRORE PIU’ GRANDE IN CASO DI MAL DI SCHIENA

Purtroppo lo so bene…

Ci sono passato anchio…

Quando all’età di 17 anni comincia a vivere i primi episodi di mal di schiena, quello che il medico mi disse fu:

“meglio che stai a riposo, non devi fare niente o rischi solo di peggiorare la situazione!”

Ti lascio immaginare l’estrema difficoltà di non allenarsi per uno che ad oggi ha fatto della sua passione per l’allenamento il suo lavoro!

Comunque…

Veniamo al punto

È proprio questo l’errore!

Quando hai mal di schiena non devi stare fermo e ancorarti alla poltrona, al letto o in qualsiasi altro posto comodo (tranne in fase acuta)

MAL DI SCHIENA ACUTO VS MAL DI SCHIENA POST ACUTO: DIFFERENZE?

L’ho già detto e ridetto in tanti articoli ma, visto che forse è il mio primo che leggi, lo ripeto!

Ci sono fondamentalmente 2 fasi del mal di schiena:

  1. FASE ACUTA, ossia quella che segue per esempio un trauma (come un incidente o una caduta o più semplicemente il colpo della strega).

In questa fase, che può avere durata variabile da 1-2 giorni fino a 10-14 giorni nei casi più rari, è consigliato stare per lo più a riposo senza fare sforzi che potrebbero evidenziare il dolore (che in questa fase identifichiamo con intensità 9/10 su una scala da 1 a 10);

  1. FASE POST-ACUTA, ossia quella che segue la fase post acuta,

In questa fase dove il dolore è molto più gestibile occorre subito fare qualcosa (ad esempio esercizi di mobilità e potenziamento dei muscoli della schiena) per evitare la catastrofe, molto comune che ti indicherò tra poco.

LA CATASTROFE DELLO STARE A RIPOSO

Questo è un proprio circolo vizioso in cui cade la maggior parte che inizia ad avvertire il mal di schiena.

Non è colpa loro ma di tutto il sistema medicale che molto spesso ha una cultura vecchia e obsoleta!

Fare questo errore è un po’ come cadere in un vortice!

Cercherò di spiegarti gli effetti catastrofici di questo errore nel modo più semplice possibile.

Seguimi!

PASSO 1: NON SOTTOPORRE I MUSCOLI AL CARICO

Se prendi un qualsiasi libro di biomeccanica, troverai che il carico stimola il rafforzamento della muscolatura e il tessuto osseo.

Se tu passi le tue giornate a riposarti in poltrona dov’è il carico?

Non c’è ovviamente!

E’ inesistente!

E qui arriviamo al passo 2.

PASSO 2: INDEBOLIMENTO DEI MUSCOLI DI SCHIENA E ADDOME

E di tutta la cintura addominale in generale direi (oggi ormai si parla molto di Core).

Se tu oggi hai mal di schiena, molto probabilmente, è perché hai i muscoli della schiena deboli.

Ci sei?

E con questo arriviamo al passo 3.

PASSO 3: INCREMENTO DEL DOLORE ALLA SCHIENA APPENA TI MUOVI

Se ci pensi è abbastanza logico!

Un ulteriore indebolimento di tutta la muscolatura della cintura addominale, non porterà ad altro che ad un aumento del dolore appena provi a muoverti un po’.

Ed eccoci al passo 4.

PASSO 4: EFFETTO “DROGA” DELLO STARE A RIPOSO

Proprio così!

Se appena ti muovi un po’ più del minimo indespensabile avverti dolore, avrai voglia di muoverti e allenarti?

Certo che no!

A questo punto tutto il ciclo si ripete (potenzialmente all’infinito).

CONSEGUENZA DI TUTTO QUESTO

Eh forse lo sai già molto bene.

Non muoverti causa:

  1. Diminuzione della massa magra (soprattutto del tessuto muscolare) e di conseguenza un crollo del tuo metabolismo basale (ossia a riposo consumi sempre meno)
  2. Aumento delle calorie introdotte (questo perché sei annoiato e per compenso sfoghi tutto sul cibo nella maggior parte dei casi)

Risultato?

Ingrassi!

Quanto?

Dipende soprattutto dal tuo tipo di corpo (in gergo tecnico parliamo di somatotipo – detto anche morfotipo.)

 

COME E QUANTO INGRASSI DIPENDE DAL TUO SOMATOTIPO

I somatotipi (detti anche biotipi o morfotipi) sono stati studiati per la prima volta dal medico psicologo statunitense H.Sheldon.

Esso ne individuò oltre 70 tuttavia oggi si fa riferimento ai 3 puri:

Una delle cose più importanti da sapere è che ognuno di questi (di cui anche tu fai parte) risponde in maniera differente al cibo (c’è infatti chi mangia fino a scoppiare e non ingrassa di una virgola, chi invece ingrassa appena mangia un grissino).

Spiego questo e molto altro nel mio articolo dedicato:

“Dieta e Allenamento per Morfotipo”.

 

QUAL’E’ IL MIGLIOR RIMEDIO NATURALE IN CASO DI MAL DI SCHIENA?

Se mi hai seguito attentamente fino a qui, avrai già capito probabilmente!

Il miglior farmaco naturale per il mal di schiena è l’attività fisica.

In linea di massima potrebbe andar bene qualsiasi tipo di attività fisica tuttavia…

Tuttavia si è visto in questi anni che esiste una tipologia di allenamento che rende i muscoli del tuo corpo “più intelligenti”.

Sto parlando dell’allenamento funzionale!

Adesso vediamo perché e quelli che sono i 3 Benefici Principali di questo tipo di allenamento.

BENEFICIO 1 DELL’ALLENAMENTO FUNZIONALE

Il primo beneficio è il rinforzo della cintura addominale e del Core.

E del Core fanno parte anche i muscoli della schiena.

Mi ricordo molto bene come in un corso di specializzazione che feci diversi anni fa sull’allenamento funzionale, ogni docente sottolineava come questo fosse un allenamento All Core!

Cosa significa?

Che nella quasi totalità degli esercizi è richiesto controllo motorio e, quindi, un lavoro del Core.

Ecco perché chi pratica questo tipo di allenamento, nelle suer varie forme, ha un addome d’acciaio e non soffre di mal di schiena.

 

ADDOME FUNZIONALE: SCARICA GRATIS L’ESTRATTO

Ma se ho mal di schiena è perché ho gli addominali deboli?

Se fosse solo per questo basterebbe rinforzarli!

Non credi!

C’è molto di più.

Oggi non ha più senso parlare solo di allenamento degli addominali in molti casi (specie in caso di mal di schiena).

La scienza ha evidenziato che esiste una regione centrale del corpo “intelligente” (di cui fanno parte in primis i muscoli addominali) che va allenato in modo specifico.

A tal riguardo ho creato un Manuale a 360° su questo argomento:

ADDOME FUNZIONALE!

192 pagine formato A4:

Di seguito trovi un Estratto Gratuito per visionarlo in anteprima:

 

BENEFICIO 2 DELL’ALLENAMENTO FUNZIONALE

Un altro grande beneficio è che c’è un miglioramento globale del corpo ma in particolare cala drasticamente il rischio di incorrere in fastidiosi infortuni durante la vita di tutti i giorni.

Con questo tipo di allenamento il tuo corpo diventa infatti più “intelligente”.

Sei più coordinato nei giusti movimenti e nelle giuste attivazioni muscoli.

I tuoi muscoli sono più reattivi.

La stragrande maggioranza degli infortuni durante la vita di tutti i giorni (come fare un salto, salire le scale, spostare un peso, ecc…) derivano da una errata attivazione muscolare e poca reattività in generale davanti ad un ostacolo.

L’allenamento funzionale in tal senso è la soluzione perché rende il tuo fisico più performante,appunto funzionale ai piccoli gesti quotidiani.

BENEFICIO 3 DELL’ALLENAMENTO FUNZIONALE

Aumento dell’elasticità muscolare!

Se ti alleni correttamente eseguendo gli esercizi in full ROM (Range of motion) i muscoli, oltre che più forti, diventano più elastici.

Gli infortuni, anche banali, avvengono per lo più quando una persona è rigida.

DOMANDE COMUNI

Arrivati a questo punto voglio rispondere ad alcune domande molto comuni (se ne hai altre scrivile pure in fondo all’articolo nella sezione dedicata ai commenti).

Sollevare pesi è sconsigliato in caso di mal di schiena?

Una volta si pensava che se hai mal di schiena è meglio non sollevare pesi e addirittura star fermi.

So bene che ancora oggi molte persone, e le stesse figure sanitarie, consigliano di stare a riposo e non spostare pesi.

La scienza da un po’ di tempo ci ha ampiamente dimostrato il contrario.

Fare pesi e allenarti in palestra in generale è un tocca sana per:

  • I tuoi muscoli
  • Le tue ossa
  • La tua schiena

Spiego bene tutto nei paragrafi sopra (quando parlo anche dell’errore catastrofico dello stare a riposo).

Ci esercizi che non bisogna fare in caso di mal di schiena? Se si quali?

In linea di massima puoi fare tutto (a meno che tu non abbia qualche forma grave di mal di schiena).

Puoi fare tutto ma occhio a tenere una biomeccanica corretta.

Qua sul blog trovi diversi articoli che ti spiegano l’esecuzione corretta dei principali esercizi della pesistica.

 

CAUSE MAL DI SCHIENA

Molto spesso sentiamo dire che il mal di schiena può avere 1000 cause.

Questo in linea di massima è vero, tuttavia è possibile ricondurle tutte a 3 reali cause fondamentali.

Ne parlo in:

“Mal di Schiena LOMBARE: Reali Cause, Rimedi Naturali, Prevenzione.”

 

Posso fare squat con il mal di schiena?

Dipende!

Se il tuo mal di schiena è prettamente meccanico fare Squat è molto positivo (contrariamente a quanto si pensa).

Ne ho parlato dettagliatamente in:

“Squat e schiena: lo squat fa realmente male alla schiena?”

Qual è lo sport migliore da fare in caso di mal di schiena?

Magari cerca di evitare gli sport altamente traumatici come il rugby e gli sport da combattimento.

Prima cerca di potenziare la muscolatura della schiena, dell’addome e del Core, poi puoi praticamente fare qualsiasi sport con le giuste accortezze.

Oltre all’allenamento funzionale ci sono altri rimedi naturali in caso di mal di schiena?

Si certo!

Altri rimedi naturali sono:

Se ho mal di schiena fa bene camminare?

Nella maggior parte dei casi si!

Questo per 2 motivi:

  1. Camminare “scalda” la muscolatura e fa fluire sangue alla zona dolorante che quindi si scalda e allenta le tensioni;
  2. La stragrande maggioranza dei mal di schiena è di tipo meccanico (la causa sta nella troppa sedentarietà) e il movimento è il miglior farmaco naturale esistente.

Se ho mal di schiena perché fa male stare a letto?

Perché il riposo, tranne che in fase acuta, è la peggior cosa che puoi fare.

Ne abbiamo parlato bene nei paragrafi sopra!

Quali sono i rimedi veloci in caso di mal di schiena?

Ce n’è sono alcuni.

Ricordati però che hanno un effetto molto immediato e “mettono una pezza” al problema ma non sono la soluzione reale, li trovi di seguito:

“I7 migliori rimedi Veloci (e naturali) per il mal di schiena”.

 

CINTURE PER IL MAL DI SCHIENA

Funzionano?

Certo funzionano, e anche molto bene.

Ma attenzione!

Non è tutto oro quel che luccica…

Ho trattato l’argomento in maniera approfondita all’interno dell’articolo:

“Fascia LOMBARE Mal di Schiena: perché funziona così bene?”

 

CONCLUSIONI

Anche per oggi è veramente tutto.

Spero veramente di averti illuminato sul perché il riposo è deleterio in caso di mal di schiena ed è un po’ come versare benzina sul fuoco.

Sono fiducioso che tu abbia capito anche i 3 reali benefici dell’allenamento funzionale.

Se hai mal di schiena e desideri risolverlo in totale sicurezza a casa tua, di seguito trovi il Metodo Salva Schiena.

Provare è Gratis!

Grazie dell’attenzione.

Ringrazio Coach Miletto per lo spazio che mi ha concesso.

Alla prossima.


Mattia Babetto Personal Trainer, esperto in ginnastica posturale e di Functional Training. Co-fondatore di fisicofunzionale.com

Trovi Mattia Babetto anche su:

oppure non esitare a contattarmi direttamente a mattiababetto@fisicofunzionale.com, sarò felice di crearti

una programmazione personalizzata.

ADD COMMENT